Gli Esercizi Morali si basano sul modello antropologico di analisi del conflitto interiore elaborato da Tommaso d’Aquino in particolare nella sezione morale (“moralis consideratio”) della Summa Theologiae. Si tratta di un modello rigoroso ma allo stesso tempo semplice, che consente di affrontare molte problematiche utilizzando concetti del linguaggio comune, per lo più assimilati nella cultura occidentale. La convergenza nella riflessione filosofica del XIII Secolo di elementi provenienti dall’antichità classica, dalla tradizione ebraico-cristiana, dalle scuole sapienziali sviluppatesi nell’area Mediterranea, anche di matrice araba, rende il modello particolarmente capace di provvedere mappe concettuali condivisibili anche in un contesto pluralista come quello della società contemporanea.

Per una presentazione puntuale del modello, delle sue fonti e della sua capacità di interlocuzione con le istanze della contemporaneità si veda: G. Grandi, Alter-nativi. Prospettive sul dialogo interiore a partire dalla “moralis consideratio” di Tommaso d’Aquino, Edizioni Meudon, Trieste 2015 (www.edizionimeudon.eu).

Se vuoi puoi scaricare dal link a fondo pagina l’indice e l’introduzione del testo (si ringrazia l’Editore per aver concesso l’utilizzo dell’estratto).

Gli Esercizi Morali rappresentano anche un contesto importante per lo sviluppo delle ricerche sul cambiamento, sulle forme del conflitto, sulla elaborazione dei riferimenti assiologici. Agli esercitanti è proposto di lasciare alcuni feedback sull’avanzamento della loro esperienza (sempre in forma anonima e nel rispetto delle normative sulla privacy).